Storia

Lungimiranza e spirito innovativo

Holz Pichler è stata plasmata dalla lungimiranza e dallo spirito innovativo del versatile imprenditore Erich Pichler. Con oculatezza e lungimiranza egli ha posto le basi per una fiorente attività di segheria e di lavorazione del legno.

  • 1946 – Hans Pichler fonda la segheria con 12 lavoratori e una capacità di taglio pari a circa 6.000 m3/anno
  • 1965 – Il figlio Erich Pichler entra nell’attività paterna e due anni dopo subentra nella gestione dell’azienda
  • 1966 – Completa distruzione della segheria a causa di un’alluvione catastrofica
  • 1967 – Ricostruzione ad opera del personale aziendale e graduale modernizzazione dell’azienda
  • 1987 – Installazione del primo impianto manuale per pezzi con incastro a cuneo
  • 1992 – Entrata in funzione dell’officina di incollaggio e realizzazione dei primi prodotti sandwich (legno/mdf)
  • 1996 – Erich Pichler sviluppa, insieme alla ditta Microtec, il primo scanner a raggi X per il legno
  • 2004 – Costruzione del nuovo edificio amministrativo
  • 2007 – Edificazione del nuovo sito di produzione 2 „Holteg
  • 2009 – Entrata in funzione del primo robot di taglio completamente automatico
  • 2012 – Quota di export del 15% e fatturato di quasi 12 milioni di €
  • 2013 – Morte improvvisa del direttore dell’azienda Erich Pichler
  • 2013 – Michael Gilli (nipote di Erich Pichler) porta avanti la gestione dell’azienda
  • 2014 – Completa automatizzazione degli impianti per pezzi con incastri a cuneo
  • 2015 – Passaggio ad una produzione totalmente elettronica
  • 2016 – Nuova costruzione di quattro ulteriori impianti di essiccazione ad alta efficienza – la capacità di essiccazione è ora di 13 camere con una resa di oltre 1.500 m3 per ogni ciclo
  • 2017 – Quota di export superiore al 60%, fatturato di quasi 17 milioni di €